LINEE GUIDA PER L’ATTIVITÀ SPORTIVA DI BASE

PRATICHE DI IGIENE NEGLI SPAZI COMUNI
All’interno del sito dovrà essere garantito il rispetto delle seguenti prescrizioni igieniche base le
quali, in base alla tipologia di attività svolta nel centro/circolo/impianto sportivo, andranno
integrate con le ulteriori indicazioni previste negli allegati:
– è obbligatorio rilevare la temperatura a tutti i frequentatori, soci, addetti, accompagnatori,
giornalmente al momento dell’accesso, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a
37,5 °C;
– è obbligatorio verificare all’ingresso che fruitori dei servizi ed eventuali accompagnatori
indossino la mascherina protettiva e, in caso negativo, vietare l’ingresso;
– è necessario individuare percorsi di ingresso e di uscita differenziati;
– i bambini devono essere accompagnati da non più di un familiare;
– è obbligatorio mettere a disposizione dispenser di gel disinfettante nelle zone di accesso
all’impianto, di transito, nonché in tutti i punti di passaggio, inclusi gli accessi agli spogliatoi e ai
servizi nonché gli accessi alle diverse aree;
– è obbligatorio mantenere sempre la distanza interpersonale minima di 1 mt;
– è obbligatorio indossare correttamente la mascherina in qualsiasi momento all’interno della
struttura incluse le zone di accesso e di transito;
– lavarsi frequentemente le mani;
– non toccarsi mai occhi, naso e bocca con le mani;
– starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni
respiratorie; se non si ha a disposizione un fazzoletto, starnutire nella piega interna del gomito;
– evitare di lasciare in luoghi condivisi con altri gli indumenti indossati per l’attività fisica, ma riporli
in zaini o borse personali;
– bere sempre da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate;
– gettare subito in appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati (ben sigillati);
– non consumare cibo negli spogliatoi ed all’interno degli spazi dedicati all’attività sportiva;
– Ai fini dell’attuazione delle buone pratiche igieniche dovranno essere messe a disposizione:
procedure informative affisse nel sito sportivo, nelle zone di accesso, nei luoghi comuni, nelle
zone di attività sportiva, nonché negli spogliatoi e nei servizi igienici e presenza di gel igienizzante;
– sistema di raccolta dedicato ai rifiuti potenzialmente infetti (es. fazzoletti monouso,
mascherine/respiratori);
– indicazioni sulle corrette modalità e tempi di aerazione dei locali;
– specifiche attività di filtrazione dell’aria nei locali chiusi ad alta densità di persone o di attività, ad
esempio tramite purificatori di aria dotati di filtri HEPA destinati a diminuire la quantità di
aerosol;
– vietare lo scambio tra operatori sportivi e personale comunque presente nel sito sportivo di
dispositivi (smartphone, tablet, ecc.);
– In aggiunta, coloro che praticano l’attività, hanno l’obbligo:
– di disinfettare i propri effetti personali e di non condividerli (borracce, fazzoletti, attrezzi, ecc.);
– di arrivare nel sito già vestiti adeguatamente alla attività che andrà a svolgersi o in modo tale da
utilizzare spazi comuni per cambiarsi e muniti di buste sigillanti per la raccolta di rifiuti
potenzialmente infetti;
– di non toccare oggetti e segnaletica fissa.

Allo stato attuale della curva epidemiologica è vietato l’utilizzo delle docce, indipendentemente dal
distanziamento interpersonale di coloro che ne fanno uso.

Laddove possibile, si dovrà arrivare nel sito già vestiti in maniera idonea all’attività che andrà a
svolgersi, o in modo tale da utilizzare spazi comuni solo per cambi di indumenti minimi o che
richiedano tempi ridotti, riponendo il tutto in appositi contenitori sigillanti.

LA DIREZIONE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin